Carciofo bio

1pz
Descrizione

I carciofi sono boccioli di fiori commestibili. E’ un ortaggio tipico dell’area mediterranea, di cui l’Italia vanta il primato produttivo a livello mondiale. La parte commestibile dei carciofi è costituita principalmente dalle parti carnose inferiori delle brattee e dalla base, che assieme costituiscono il “cuore”. Il carciofo apporta poche calorie, solo 47 calorie per 100 g di prodotto. E’ una delle migliori fonti di fibre alimentari e antiossidanti. La fibra alimentare aiuta a controllare le condizioni di costipazione, riduce i livelli di colesterolo cattivo o “LDL” legandosi ad esso nell’intestino e aiuta a ridurre l’assorbimento di composti tossici di taluni alimenti. Il carciofo contiene principi amari, cinarina e sesquiterpene-lattoni. Questi composti non solo inibiscono la sintesi del colesterolo, ma aumentano anche la sua escrezione nella bile e, quindi, aiutano la riduzione complessiva dei livelli di colesterolo totale nel sangue. Il carciofo fresco è un’ottima fonte di vitamine C, K, di acido folico e di vitamine del gruppo B. È anche una buona fonte di composti antiossidanti come la silimarina, l’acido caffeico e l’acido ferulico, che aiutano il corpo a proteggersi dagli agenti nocivi dei radicali liberi. Il carciofo è una buona fonte di minerali, come rame, calcio, potassio, ferro, manganese e fosforo.

Consigli per l’utilizzo e la conservazione

I carciofi vanno puliti solo al momento di cucinarli in quanto dopo il taglio le parti esposte all’aria si ossidano velocemente e anneriscono. Per evitare l’ossidazione basta immergerli in acqua acidulata con limone. E’ consigliabile mangiare i carciofi crudi, poiché cuocendoli perdono una parte delle loro proprietà benefiche. I carciofi crudi, una volta puliti, vanno fatti a fettine sottili e messi in acqua e limone per un una o due ore, e poi gustati in pinzimonio o insalata. In caso di cottura, l’ideale è cuocerli per pochi minuti al vapore in modo da conservare gran parte dei nutrienti. Il gambo, che spesso viene scartato, è invece ottimo da cucinare e ha una sapore simile a quello dei cuori di carciofo. I carciofi sono usati per preparare primi piatti di pasta, risotti, oppure zuppe e minestre. Molto utilizzati anche per preparare i secondi piatti, bolliti e conditi, fritti, trifolati, gratinati al forno e gustati assieme ad altre verdure, a legumi, carne o pesce. I carciofi più piccoli vengono usati generalmente per preparare i carciofini sottolio o sottaceto. I carciofi si possono conservare in frigorifero per circa una settimana.

Informazioni generali
Denominazione di vendita

Carciofi biologici

Origine

Puglia

Confezionamento

Sacchetto di carta

Formato

1pz

1,35 1,20

Spedizione gratuita per ordini superiori a 20€